Sostieni i nostri progetti con il tuo contributo!

SOSTIENI I NOSTRI PROGETTI CON UNA DONAZIONE

mercoledì 21 agosto 2013

Brustulli della nonna Rita

Brustulli della nonna Rita

BRUSTULLI DELLA NONNA RITA


Siamo ormai verso la fine di agosto, tra poco inizierà la stagione delle zucche: io sono felicissima perché amo le zucche, sia per il loro gusto che per la loro estetica, così colorate e con quelle forme bizzarre!

Da bimba amavo moltissimo l'arrivo dell'autunno perché mia madre mi preparava spesso patate americane dolci e zucca al forno.

Dopo aver infornato il tutto, c'era sempre la sorpresa finale: brustulli fatti in casa, che delizia!
I brustulli sarebbero le brostoline salate o semi di zucca salati per intenderci!
Mia mamma li tirava fuori dalla zucca (solo quando trovava dei bei semini cicciotti), li lavava, spesso io la aiutavo a togliere la parte filamentosa di polpa che tiene attaccati i semi al frutto, poi li metteva nel forno cospargendoli con un po' di sale grosso.
Non vi dico!

Brustulli della nonna Rita

Buonissimi… e il bello è che in quelli che acquisti togli la buccia, mentre questi io li ho sempre mangiati interi, sono croccanti e abbrustoliti!
L’unica pecca? Finiscono subito!

Ancora adesso, li preparo per i miei figli che li apprezzano moltissimo!
Preparo la zucca al forno, da mangiare a merenda, al cucchiaio e i brustulli da sgranocchiare in compagnia.

Brustulli della nonna Rita
Quindi lavare e pulire i brustulli, metterli su una teglia e cospargerli di sale grosso.
Non esagerate perché il sale resta intero e si sente parecchio!
Mettete la teglia in forno, io uso il grill, considerate che le brostoline sono pronte quando sono dorate e cominciano a saltare impazzite dentro al forno!

Brustulli della nonna Rita

Per la zucca: lavarla, tagliarla, privarla dei semi e infornare a 200°C per almeno 45 minuti.
I tempi dipendono molto dalla dimensione e specie della zucca.

Brustulli della nonna Rita

Nessun commento:

Posta un commento

Post recenti