Sostieni i nostri progetti con il tuo contributo!

SOSTIENI I NOSTRI PROGETTI CON UNA DONAZIONE

giovedì 12 settembre 2013

Vegetariani si nasce… e si diventa!

Mangia vegetariano!

VEGETARIANI SI NASCE… E SI DIVENTA!

Sono vegetariana da sette mesi e sono felicissima della scelta che ho fatto.

C’è chi mi chiede come ho fatto, alla veneranda età di 38 anni, con marito e figlio carnivori… bhe, per me non è stato difficile, soprattutto perché pensavo già da tempo a questo cambio di alimentazione.

La caccia da un altro punto di vista

Con papà cacciatore e macellaio, sono cresciuta mangiando carne due volte al giorno: non ne sono mai andata pazza e la digerivo anche a fatica, quindi la scelta vegetariana è stato un punto di arrivo naturale e consapevole.

Dopo aver letto diversi libri sul consumo critico, ho scoperto che esistono tanti pericoli celati dietro agli allevamenti intensivi, sia per quanto riguarda la nostra salute, sia per la non sostenibilità di questo tipo di produzione a livello ambientale ed etico.

Padellata di verdure al forno (9)

Piano piano ho cominciato a consumare meno carne… poi, a febbraio, dopo una grigliata a casa con gli amici, ho deciso che quella sarebbe stata l’ultima volta che avrei mangiato carne.

Il motivo etico è stata una componente molto importante per me: le sofferenze a cui devono sottostare gli animali allevati in maniera intensiva è atroce e mi sentivo molto egoista e ipocrita essendo complice della loro sofferenza.

Basta, da oggi divento vegetariana!

Il pesce non l’ho eliminato del tutto, ma ne mangio pochissimo e penso che lo eliminerò del tutto a breve.

Latte ne consumo poco, per gli stessi motivi di sostenibilità e sfruttamento, oltre che per la salute: in questo mi “aiuta” anche la mia intolleranza al lattosio, che non me ne fa sentire la mancanza!

Le uova le compro da una mia amica che fa razzolare le galline nel proprio cortile, oppure da un allevatore biologico quando lei non ne ha a sufficienza.

Il problema più grosso degli allevamenti intensivi è che non vengono rispettate le condizioni minime di dignità per gli animali (se volete vedere come vengono trattati glia animali, guardate QUI): negli allevamenti biologici le cose vanno un po’ meglio, ma non di molto se sono realtà molto grandi!

Allevamento intensivo di bovini

Gli animali allevati con il metodo non biologico vengono inoltre cibati con mangimi non biologici e vengono loro somministrati antibiotici quando si ammalano (spesso, date le condizioni di vita a cui devono sottostare): io non prendo medicinali se non in casi estremi… che senso avrebbe imbottirmi di antibiotici attraverso la carne che mangio?

Scegli da dove assumere le proteine che ti servono

Un altro aspetto insostenibile della produzione di carne è la quantità di energia necessaria per produrla: si occupano campi interi a foraggio per animali, quando gli stessi campi potrebbero produrre verdure, frutta, legumi e cereali per l’alimentazione umana!

Cosa serve per produrre 1 kg di carne

Per fare un esempio, per la produzione di 1 kg di carne servono 16 kg di cereali e 15.000 litri d’acqua: per avere un paragone, produrre 1 kg di pasta ci “costa” 1.500 litri d’acqua (per conoscere il consumo d’acqua dei vari alimenti, clicca QUI).

Gli allevamenti di bestiame sono causa dell’emissione del 18% dei gas serra immessi nell’atmosfera.

Fate un po’ voi i conti!

Meno sfruttamento, più cibo per tutti!

La maggior parte dei terreni coltivati servono per garantire la produzione di carne riservata quasi esclusivamente ai Paesi occidentali, mentre sarebbe più equo per tutti utilizzare le stesse risorse per riuscire a garantire più cibo meglio ripartito.

La Farmacia Naturale

La salute è un aspetto fondamentale nella mia scelta vegetariana (cerco infatti di diminuire giorno per giorno anche quella dei miei familiari non vegetariani).

Documentandomi attraverso libri, dossier, documentari e pubblicazioni scientifiche ho capito che l’alimentazione vegetariana è la miglior medicina per mantenere sano il nostro organismo e per prevenire la maggioranza delle malattie a cui è maggiormente esposto chi consuma molta carne: malattie cardiovascolari, ictus, cancro, diabete… le patologie per cui si muore più di frequente nei Paesi ricchi, in cui si ha accesso a una quantità di proteine e grassi animali al di sopra della soglia consigliata.

The China Study

Ultimamente ho letto il libro “The China Study” (di T. Colin Campbell e Thomas M. Campbell), uno studio sulla correlazione di dieta a base proteica dei Paesi occidentali e rischio di sviluppo di svariate malattie: consiglio a tutti di leggerlo per avere una chiara idea di quello a cui va incontro chi si ciba prevalentemente di prodotti di origine animale.

Sugo alle verdure estive

Nella mia famiglia sono l’unica ad aver effettuato questa scelta ma, visto che sono io che cucino per tutti, cerco di variare l’alimentazione in maniera equilibrata, concedendo la carne circa due volte alla settimana, non di più.

Spesso, quando qualcuno scopre che sono vegetariana, mi chiede “Ma allora cosa mangi?”… come se dovessi fare rinunce terribili!

Pizza con verdure grigliate

La dieta mediterranea offre tantissime ricette della tradizione naturalmente vegetariane, come la pasta al pomodoro, al pesto, alle verdure, la parmigiana, sformati, pizza, pane… c’è solo l’imbarazzo della scelta e la carne è assolutamente sostituibile senza rinunciare ai piaceri della buona tavola!

Piramide Vegetariana

A me questo cambio di alimentazione ha fatto benissimo: diventando vegetariana e camminando per un’oretta al giorno ho perso già 13 kg!

Sono convinta che scegliere di diventare vegetariani sia una scelta molto personale e che vada fatta in maniera consapevole: non posso e non voglio convincere a tutti i costi chi mi sta vicino a condividere questa scelta, ma spero di poter fornire uno spunto di riflessione.

Verdure miste alla griglia

Si può anche non diventare totalmente vegetariani e limitare molto l’uso dei prodotti di origine animale: le scelte drastiche spesso entusiasmano, ma non sono durature… quindi, meglio cambiare a piccoli passi il proprio stile di vita, per non rischiare di fare il passo più lungo della gamba e stancarsi in fretta!

Vegetariani si nasce… e si diventa: volere è potere, non ci sono scuse!

Vegetariani si nasce... e si diventa!

Nessun commento:

Posta un commento

Post recenti