Sostieni i nostri progetti con il tuo contributo!

SOSTIENI I NOSTRI PROGETTI CON UNA DONAZIONE

martedì 1 luglio 2014

Semplicemente malva…

Malva (4)

Più semplice di così!?

Si trova ovunque, nei fossi, nei parchi, per le strade di campagna.

E' color... MALVA, un delicatissimo lilla, sfumato al centro di un porpora scuro, le sue foglie sono tondeggianti e non ha paura di niente!

Fa parte della famiglia delle Malvacee ed ha un sacco di proprietà, infatti è usata tantissimo in erboristeria.

Si può usare fresca per fare decotti, impacchi, infusi e tisane, oppure si può seccare mettendo i fiori in sacchetti di carta e appendendoli in un luogo ventilato, asciutto e al riparo dalla pioggia.

Tra le tante sue proprietà è: emolliente, antiinfiammatoria, calmante e lenitiva.

Si può utilizzare un impacco di malva per la mucose irritate e le infiammazioni della pelle in genere.


Malva (2)

Infuso di malva

Portare ad ebollizione un litro d’acqua, spegnere il fuoco e lasciar riposare mezz’ora 40 gr di fiori di malva.

Ottimo per malattie delle mucose e della pelle.

Un panno imbevuto dell’infuso e applicato localmente contribuisce a guarire faringiti, vaginiti, eczemi, acne, foruncoli e, in genere, tutte le irritazioni superficiali.

Uso interno: filtrare e berne 2 o 3 tazze al giorno.

Uso esterno: si possono fare gargarismi, lavaggi vaginali, clisteri e impacchi per paterecci.

E’ una pianta sicura e  non si conoscono effetti tossici.


Malva (3)

Olio alla malva e camomilla

Comprare in erboristeria un etto di camomilla e un etto di malva.

Comprare un litro di olio di semi.

In tutto avrete speso 4 euro per i due etti di fiori e 1 euro per l’olio.

Prendere 10 gr di camomilla e 10 di malva e immergerli in 100 gr di olio.

Scaldare il tutto a bagnomaria per un’ora.

Utilizzerete i restanti fiori e olio per le volte successive (ben dieci).

Utilizzare dopo la doccia prima di andare a dormire o quando si preferisce!


Malva (1)

Fonti e approfondimenti:

Nessun commento:

Posta un commento

Post recenti