Sostieni i nostri progetti con il tuo contributo!

SOSTIENI I NOSTRI PROGETTI CON UNA DONAZIONE

sabato 23 agosto 2014

Le fate cattive di Tessa Farmer

SONY DSC

LE FATE CATTIVE DI TESSA FARMER

Certo che di fantasia ne ha!

tessa9-1024x642

Un'entomologa, donna di scienza, che ha però creato queste incredibili fate... orripilanti, ma allo stesso tempo per me strabilianti.

tessa2

Ricreate utilizzando ciò che di più organico possa trovare, insetti, carcasse di animali, piccoli resti ossei, radici, ecc... un mondo davvero fantastico dove, come in natura, tutto viene utilizzato, tutto viene digerito, come in alcune delle sue opere dove spiega che alcune uova di insetto, rimaste integre in qualche angolo della carcassa, si sono sviluppate e hanno digerito l'opera stessa!

tessa6-1024x682

GRAZIE TESSA, LE TUE OPERE SONO DAVVERO UNICHE E GENIALI...

tessa7


TESSA FARMER

Il sito di Tessa Farmer:

http://www.tessafarmer.com/imagesrat.html

tessa999


venerdì 22 agosto 2014

Il viaggio

Quando intraprendi un viaggio non dovresti pensare alla meta, ma goderti tutto quello che incontri.

Avanzare lentamente è il segreto, osservare, toccare, annusare, farsi travolgere dalle sensazioni.

Cosa ti rimane di un viaggio se corri, se vai in fretta, guardando dritto all’orizzonte, con in testa solo il punto di arrivo?

Ti perdi tutto quello che di bello ti può accadere.

Ti perdi anche il brutto che ti può accadere.

Potrai però essere fiero del tuo viaggio, fiero delle tue cicatrici, fiero dei piccoli attimi di felicità che ti sei concesso rallentando il passo.

Guarda avanti mentre cammini, ma ricordati di voltare la testa ogni tanto, di soffermarti e di godere di ciò che stai attraversando e di ciò che sta attraversando te.

Solo così potrai vivere, altrimenti sarai solo sopravvissuto alla vita, senza averla amata davvero.

mercoledì 20 agosto 2014

Donne al Quadrato

Passeggiata 23 aprile 2014 - Con gli occhi di Culotte (34)

DONNE AL QUADRATO

“Ci sono le Donne. E poi ci sono le Donne Donne. E quelle non devi provare a capirle, sarebbe una battaglia persa in partenza. Le devi prendere e basta. Devi prenderle e baciarle, e non dare loro il tempo di pensare. Devi spazzare via, con un abbraccio che toglie il fiato, quelle paure che ti sapranno confidare una volta sola, una soltanto, a bassa, bassissima voce. Perché si vergognano delle proprie debolezze e, dopo avertele raccontate, si tormenteranno - in un'agonia lenta e silenziosa - al pensiero che, scoprendo il fianco, e mostrandosi umane e fragili e bisognose per un piccolo fottutissimo attimo, vedranno le tue spalle voltarsi ed tuoi passi allontanarsi. Perciò prendile e amale. Amale vestite, che a spogliarsi son brave tutte. Amale indifese e senza trucco, perché non sai quanto gli occhi di una donna possano trovare scudo dietro un velo di mascara. Amale addormentate, un po' ammaccate quando il sonno le stropiccia. Amale sapendo che non ne hanno bisogno: sanno bastare a sé stesse. Ma, appunto per questo, sapranno amare te come nessuna prima di loro.”


Fonte:

http://ilrumoredeisilenzi.blogspot.it/2012/11/donne-al-quadrato.html

martedì 19 agosto 2014

Obsolescenza programmata–Il film

OBSOLESCENZA PROGRAMMATA – IL FILM

Vi siete mai chiesti perché certi giocattoli si rompono subito?

Perché è così faticoso trovare pezzi di ricambio per un elettrodomestico?

Perché il computer che avete in casa dopo pochi mesi è già diventato un pezzo da museo?

La risposta è più semplice di quanto, forse, immaginate e si racchiude in appena due parole: obsolescenza programmata.

Significa che vi sono prodotti che vengono progettati e costruiti per durare poco, rompersi in fretta ed essere così continuamente sostituiti.

Il ragionamento è impietoso ma chiaro: sembra che il sistema economico-monetario che regola la nostra società stia in piedi solo se si continua a "consumare" senza sosta e, per avere la certezza che ciò avvenga, occorre creare il "bisogno", la "necessità".

Quindi, cosa c'è di più efficace del mettere a disposizione dei consumatori oggetti pensati e realizzati per durare poco, in modo che vengano costantemente ricomprati?


lunedì 18 agosto 2014

Frida Kahlo

Frida Kahlo

“Non ci sono canoni o bellezze regolari, armonie esteriori, ma tuoni e temporali devastanti che portano ad illuminare un fiore, nascosto, di struggente bellezza.”

(Frida Kahlo)

domenica 17 agosto 2014

Formiche al lavoro

Formiche (9)

FORMICHE AL LAVORO

In natura non si spreca nulla.

E' proprio vero, solo l'uomo è sprecone ora che, secondo lui, si è civilizzato!

Formiche (1) Formiche (2)

Ho osservato a lungo queste formiche al lavoro: pezzo per pezzo hanno sezionato questa povera coccinella e ogni piccola parte è stata trasportata, una alla volta al formicaio... se fossero state pagate sarebbe stata una giornata molto remunerativa!

Formiche (3) Formiche (4)

Invece a loro non serve altro che fare a pezzi la povera vittima e trasportarla dove TUTTE, e dico TUTTE, le altre formiche possano poi cibarsene.

Formiche (5) Formiche (6)

Questo è senso di comunità, altroché!

Formiche (7) Formiche (8)

Certo che anche i nostri politici ci stanno provando... come queste formichine, mettono via ogni piccolo pezzo, ogni spicciolo per il bene comune!

Formiche (10) Formiche (11)

Forse la formica è il loro modello???

Formiche (12)

venerdì 15 agosto 2014

Ricette con la portulaca

Portulaca (3)
Tra le piante spontanee, spesso considerate erbacce infestanti, ce ne sono tantissime di commestibili, ottime da gustare in piatti semplici, per ritrovare i sapori di una volta, quando si faceva di necessità virtù, cibandosi di quello che spontaneamente la natura offriva a costo zero.
Bisogna sempre essere certi che si tratti di quella determinata pianta, poiché ci sono anche tante varietà tossiche, addirittura mortali, quindi ponete sempre molta attenzione alla raccolta delle piante spontanee!
Una di quelle commestibili è la portulaca (Portulaca oleracea) grassoccia e infestante, che troviamo nei campi e nei giardini a costo zero.
Una volta veniva largamente impiegata, ora molto meno, ma se chiedete alle nonne ve ne parleranno con grande entusiasmo!


mercoledì 13 agosto 2014

Fiori di zucca

Fiore di zucca (3)

FIORI DI ZUCCA

Tra i fiori commestibili forse è il più grande: sono squisiti i fiori di zucca e si possono mangiare in mille modi!
Alcuni tolgono il picciolo interno, perché dicono sia amaro, per me è la cosa più buona e, se raccolto

Quando staccate i fiori di zucca, però, ricordatevi di non toglierli tutti… perché altrimenti addio zucchine!

Fiore di zucca (1) Fiore di zucca (2)

Piccola guida per togliere i fiori di zucca:

  • innanzi tutto dovete sapere che la zucca (o zucchina) ha sia fiori maschi che fiori femmine
  • il fiore maschio è quello con lo stelo lungo e il fiore femmina è quello attaccato alla zucchina, per intenderci, con stelo corto, quasi attaccato alla pianta
  • se li togliete dovete assicurarvi di lasciare un po' di tutti e due... ok?

Ora che li avete raccolti... lavateli e pappateli!

Io li metto nella frittata, ma li mangio anche crudi, tagliati a biscioline in insalata!


Per cucinarli, ecco tante belle ricette con i fiori di zucca: QUI.

martedì 12 agosto 2014

Macaone… l’ultima della stagione!!!

Bruco di Papilio machaon (Farfalla macaone) (1)

MACAONE... L'ULTIMA DELLA STAGIONE!!!

Sicuramente saprete tutti, o quasi, che la Farfalla Macaone o Papilio machaon è in via di estinzione.

Finocchio

Quindi, cosa si può desiderare di meglio che avere nel proprio frutteto, sulla pianta di finocchio selvatico appositamente seminata, un bruco di questa meravigliosa farfalla?

NIENTE!

Bruco di Papilio machaon (Farfalla macaone) (2) Bruco di Papilio machaon (Farfalla macaone) (3)

Sono molto felice di averlo visto e di averlo potuto fotografare.

Papilio machaon (Farfalla macaone) - bruco (3) Papilio machaon (Farfalla macaone) - bruco (4)Papilio machaon (Farfalla macaone) - bruco (5) Papilio machaon (Farfalla macaone) - bruco (6)

Dovete sapere che la pianta nutrice del bruco della machaon, è il finocchio selvatico... quindi, se lo piantate nelle vostre terrazze, nei vostri giardini, nei vostri orti... prima o poi il miracolo accadrà, come è accaduto a me!

Bruco di Papilio machaon (Farfalla macaone) (4)

Lasciate nei vostri giardini angoli fioriti, seminate miscugli di fioriture: se avete grandi spazi disponibili, esistono sementi selezionate di bellissimi prati fioriti, che non vanno sfalciati, ma lasciati crescere per dare ospitalità a numerosissimi insetti.

A furia di tagliare tutto per rendere tutto “pulito” abbiamo perso questi preziosi habitat e, con loro, tutti i loro ospiti.

Buddleja davidii (Albero delle farfalle) (2)

Esistono piante per attirare farfalle: una molto bella e profumata è la Buddleja davidii, con un nettare così dolce da attirarle in gran numero (da qui ha preso il nome di “albero delle farfalle).

Buddleja davidii (Albero delle farfalle) (3)

Potete piantare la varietà normale con portamento piuttosto eretto (che arriva anche a 4/5 m) o la varietà nana, più prostrata e ricadente (che arriva massimo a 1,5/2 m) meravigliosa, disponibile in diversi colori!

Buddleja davidii (Albero delle farfalle) (4)

CLICCANDO SUI LINK QUI SOTTO TROVERETE LE INDICAZIONI SU COSA PIANTARE PER CERCARE DI ATTIRARE LE FARFALLE, RICORDATE CHE BASTA ANCHE UN TERRAZZO, UN VASO... NON PERDIAMO L'OCCASIONE, DIAMO LORO LA POSSIBILITA' DI NON SPARIRE DAL NOSTRO MONDO:

UN MONDO SENZA FARFALLE CHE MONDO E'?

Macaone


E se diventi farfalla nessuno pensa più a ciò che è stato quando strisciavi per terra e non volevi le ali.

Alda Merini

OrtoLà - Luglio 2014 (19)


SCARICATE IL MANUALE PER CREARE UN GIARDINO PER LE FARFALLE:
http://www.micromegamondo.com/multimedia/cdf_materiale_per_insegnanti/pdf/1_1_ita.pdf

Lavandula stoechas


CENNI SULLA FARFALLA MACAONE:
http://www.biodiversito.it/la-fauna/insetti/macaone/


ECCO IL MIRACOLO:
https://www.youtube.com/watch?v=VZf--IR9vbk


DOVE TROVARE SEMI DI FIORI CHE ATTIRANO FARFALLE:
http://store.eugea.it/il-giardino-delle-farfalle

Buddleja davidii (Albero delle farfalle) (5)

Post recenti